Igiene dentale

Saremo lieti di rispondere a tutte le vostre domande

Il nostro impegno per curare i denti e migliorare l’estetica del sorriso

Lo studio dentistico Motta Jones, Rossi e Associati nel centro di Milano, in zona Cadorna – Magenta, si occupa di ortodonzia per adulti a bambini. Il nostro impegno passa attraverso le varie tecniche e terapie odontoiatriche per curare i problemi dei denti, ma non solo. Siamo convinti che il sorriso di una persona è una questione di salute e la salute dei denti interessa diversi aspetti, non solo medici.

La salute dei denti è anche una questione estetica, poiché la bocca, e quindi l’estetica del sorriso, è in grado di condizionare la sicurezza e l’armonia che mostriamo fuori. La bellezza del sorriso passa anche dalla prevenzione. Un controllo semestrale dei denti e delle gengive è un ottimo punto di partenza per il raggiungimento e il mantenimento della salute della bocca.

Esistono tanti elementi esterni che possono alterare l’aspetto e la salute dei denti: la placca, il tartaro, le macchie da fumo e da caffè che alterano il colore naturale dei denti e ingialliscono il sorriso.

Igiene dentale - Spazzolino, filo interdentale, collutorio - Studio Dentistico Motta Jones Rossi & Associati - Milano Centro

Il nostro studio dentistico associato ha al suo interno un team di igienisti dentali professionisti che si occupano dell’igiene dentale dei nostri pazienti.

Questo processo avviene attraverso il controllo semestrale o annuale dell’intera arcata dentale e rimuovendo, mediante l’uso di specifici strumenti odontoiatrici, i residui di placca e tartaro che l’igiene orale quotidiana spesso non riesce ad eliminare.

La prevenzione per tutelare l’igiene dentale

Sicuramente la prevenzione, che ognuno di noi può svolgere ogni giorno per tutelare l’igiene dentale, è il miglior modo per mantenere un sorriso pulito ed esteticamente piacevole. Lo studio odontoiatrico associato diffonde quotidianamente consigli ai propri pazienti per effettuare un’igiene orale adeguata che tuteli il sorriso e prevenga problemi ai denti di qualsiasi entità e criticità. Siamo convinti che l’impegno di uno studio odontoiatrico professionale e affidabile non debba limitarsi alla cura dei problemi dentali e parodontali, ma anche quello di diffondere l’educazione alla prevenzione e all’igiene dentale.
Consigliamo di lavare i denti dopo ogni pasto spazzolandoli accuratamente, in modo da asportare la placca batterica che è diretta responsabile della formazione di carie. In particolare, il momento decisivo in cui svolgere l’igiene dentale è la sera, prima di andare a dormire, poiché durante la notte la riduzione della secrezione salivare e dei movimenti del viso (guance, lingua, eventuale bruxismo o digrignamento dei denti) favoriscono lo sviluppo dei batteri e quindi l’accumulo della placca.

Gli strumenti quotidiani per l’igiene dentale

Gli strumenti che gli igienisti dentali impegnati presso lo studio medico dentistico consigliano di utilizzare ogni giorno sono quelli comuni per l’igiene orale, la cui efficacia è sempre subordinata alla frequenza di pulizia dentale e al loro corretto uso. Qui di seguito ne elenchiamo i più comuni: lo spazzolino da denti, il dentifricio, il filo interdentale e il collutorio:

  • Lo spazzolino da denti è lo strumento più utilizzato per la prevenzione della carie, grazie alla sua capacità di rimuovere meccanicamente i residui di cibo dai denti, riducendo così la formazione della placca batterica. Forse poche persone sanno che per essere davvero efficace lo spazzolino da denti deve avere determinate caratteristiche funzionali. I nostri igienisti dentali consigliano l’uso di spazzolini con il manico dritto, la testina non troppo grande che consenta di raggiungere facilmente ogni angolo della bocca e tutti i denti, setole artificiali morbide, dritte e arrotondate in punta. Lo spazzolino da denti deve essere cambiato nel momento in cui perde queste caratteristiche a causa del prolungato e frequente utilizzo, solitamente dopo 2 o 3 mesi. Lo spazzolino è naturalmente personale e deve essere sempre riposto in un luogo asciutto, ben areato (l’umidità favorisce lo sviluppo dei batteri) e facendo in modo che le setole siano coperte o che comunque non siano strettamente a contatto con altri oggetti e superfici. Anche la tecnica di spazzolamento dei denti è fondamentale per una corretta igiene orale: il movimento dello spazzolino sui denti deve essere verticale e possibilmente le setole dovrebbero delicatamente passare nel solco gengivale, in modo da favorire l’asportazione dei residui di cibo. Non è necessario spazzolare i denti con troppo vigore altrimenti si rischia di procurare delle abrasioni al colletto dentale, lesioni alle gengive e piccoli traumi alla mucosa della bocca che possono causare la formazione delle afte (piccole ulcerazioni all’interno della bocca);
  • Il dentifricio è utilizzato a completamento dell’azione meccanica svolta con lo spazzolino da denti. Grazie alle sue proprietà detergenti, il dentifricio è un ottimo alleato sia per favorire la rimozione della blacca batterica che per i suoi effetti deodoranti. In commercio esistono un’infinità di dentifrici, spesso i nostri pazienti ci chiedono consigli su determinate marche, in questi casi rispondiamo consigliando non una marca in particolare, ma indicando al paziente la caratteristica principale che rende un dentifricio realmente efficace, ovvero deve essere poco o per nulla abrasivo, poiché l’impiego costante di sostanze abrasive sui denti può produrre a lungo andare abrasioni del colletto dentale ed erosioni alla corona del dente. Di solito i dentifrici che si presentano come sbiancanti sono piuttosto abrasivi e di fatto non modificano il colore dei denti rendendolo più bianco. Dunque nella maggior parte dei casi, non è necessario ricorrere all’uso di dentifrici specifici (antitartaro o sbiancanti), è sufficiente scegliere un normale dentifricio contenente fluoro unito ad un’efficace azione meccanica di pulizia dei denti mediante lo spazzolino;
  • Il filo interdentale, insieme allo spazzolino da denti, è lo strumento per eccellenza dell’igiene orale, indispensabile per pulire perfettamente gli spazi tra i denti dove le setole del comune spazzolino da denti non riescono a passare. Il suo utilizzo, tra un dente e l’altro, deve essere delicato per evitare di provocare ferite alle gengive. Il filo interdentale deve essere posizionato nel solco gengivale come per formare una “C” che abbraccia il dente, il movimento è verticale dall’alto al basso, successivamente si passa ad un altro solco gengivale utilizzando una porzione pulita del filo interdentale;
  • Il colluttorio non è in grado di rimuovere la placca batterica e quindi non deve sostituirsi allo spazzolino e al filo interdentale. Il colluttorio va considerato come un prodotto ausiliario che completa l’igiene dentale, da utilizzare dopo aver lavato accuratamente i denti con lo spazzolino, il dentifricio e il filo interdentale. Poiché è liquido, il colluttorio è utile per raggiungere le zone della bocca che non sono state perfettamente spazzolate.

La rimozione del tartaro

Quando l’igiene orale quotidiana svolta autonomamente in casa non basta, è necessario ricorrere alla consulenza e all’intervento di uno studio dentistico valido, in grado di risolvere il problema della rimozione del tartaro. Presso lo studio medico dentistico , grazie al prezioso supporto di igienisti dentali professionisti, pratichiamo la rimozione del tartaro che viene sempre accompagnata da un atteggiamento di educazione verso il paziente riguardo le tecniche e le azioni necessarie ad una corretta igiene dentale quotidiana. In relazione all’igiene orale, la profilassi medica seguita dal nostro studio dentistico associato comprende diverse azioni terapeutiche:

  • L’uso di ultrasuoni per la rimozione dei depositi sopragengivali;
  • Lo scaling o root-planing per effettuare la levigatura delle radici dei denti;
  • L’uso del laser per la decontaminazione delle tasche e la desensibilizzazione dei denti.